ALLARME EBOLA : dall’Africa presto in Europa ??

Ebola logo

ESCLUSIVO :Dal nostro corrispondente in Guinea , M.H.G.

In Liberia , Guinea  , Sierra Leone ,Liberia , Nigeria   e in tutta l’Africa sub-sahariana occidentale ,Ebola è tornata e questa volta sta infettando e uccidendo migliaia di persone.

.L ‘Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato  che  l’epidemia di Ebola ha causato oltre 1.000 morti. Nel suo ultimorapporto  l’OMS  parla di 1.013 decessi e di 1.848 casi registrati .   69 nuovi casi di contagio solo in questa settiman. In Guinea Konacry ci sono stati sei morti e 45 nuovi casi, in Liberia 29 decessi e altri 45 casi, in Sierra Leone 17 morti e altri 13 casi.

La Guinea Bissau ha deciso oggi la chiusura delle frontiere con la Guinea – Konacry.  Anche il Kenya e altri Stati  Africani hanno chiuso il traffico aereo e gli scambi di prodotti sospetti con questi Paesi .

Ebola  è un virus è estremamente aggressivo, appartenente alla famiglia deiFiloviridae, come il virus Marburg, che causa problemi simili. Ebola provoca una serie complessa e rapidissima di sintomi, dalle febbri emorragiche al dolore ai muscoli e agli arti e numerosi problemi al sistema nervoso centrale.   Il periodo di incubazione (dal momento del contagio all’insorgenza dei primi sintomi) va da 2 a 21 giorni. La morte è fulminante e sopraggiunge nello stesso periodo (2-21 giorni).La trasmissione del virus è molto rapida, attraverso i fluidi corporei, come muco o sangue, ma anche attraverso le lacrime o la saliva, e il contatto con aghi , forchette , ecc. Il virus potrebbe essere portato dai pippistrelli , chiamate ” volpi volanti ” molto mangiati dagli indigeni , alle scimmie, o altri animali della foresta, e infine all’uomo  Il fenomeno è aumentato  da quando le varie compagnie occidentali e cinesi sono penetrate nella giungla per il disboscamento e la ricerca di fonti di minerali. 

L’organizzazione  sanitaria di questi Paesi , già scarsa in generale , è stata letteralmente travolta dall’Epidemia . Le strutture locali sono impotenti e non riescono nemmeno a garantire un minimo di livello di assistenza  . ” L’epidemia di Ebola in Africa occidentale è un completo disastro e le agenzie di salute non hanno ancora raggiunto e compreso a pieno il loro scopo. Nessuno ancora ha una reale misura della vastità di questa crisi». A lanciare questo allarme contro una gestione insufficiente dell‘epidemia di Ebola è Joanne Liu, presidente diMedici Senza Frontiere (Msf), come riporta il New York Times..

Purtroppo non solo è difficile curare i pazienti sospetti , ma molti vengono nascosti dalle tribù dei villaggi , per impedire che siano presi e  isolati negli ospedali .

Adirittura 2  giorni  dopo Ferragosto una banda di uomini armati hanno fatto irruzione nel Ospedale di Monrovia, capitale della Liberia,  gridando che ” Ebola non esiste, è solo un’invenzione dei Governi Occidentali ” , e hanno fatto scappare  oltre 30 persone infette dal Centro di Cura .

In mezzo a tutto questo Caos , una leggero luce di speranza è il rapido miglioramento di Kent Brantly e Nancy Writebol, il medico e l’assistente , volontari in Africa che , dopo essere stati contagiati da Ebola ,la scorsa settimana sono stati trasportati ad Atlanta , Usa , e sottoposti ad una cura con un vaccino sperimentale , non ancora perfezionato , ma che sembra dare buoni risultati . Brantly  è stato dichiarato fuori pericolo e sembra che anche Nancy stia migliorando . Tutto questo grazie ad un a giovane  Azienda di biotech californiana, la Mapp, che si è appoggiata a una piccola fabbrica  del Kentucky, la BioProcessing, per confezionare il siero, potenzialmente la base per un vaccino , è una combinazione tra un cocktail di anticorpi che dovrebbero bloccare il virus e una particolare foglia di tabacco capace di stimolare la riproduzione delle proteine. Questa ricerca di un team di ricercatori che da mesi si era impegnato a trovare una risposta , lavorando duramente con pochi mezzi , a questa malattia che sia i Governi, che i Big della Farmaceutica , hanno snobbato .  La ricerca di un vaccino o di una cura particolare di Ebola  non sono state  sviluppati dai giganti dell’industria farmaceutica , perchè non hanno ancora l’interesse a questa influenza come successe con l’Aviaria , la suina ,l’influenza Russa , ecc.  Su queste e altre “influenze ” ( più politiche che scientifiche ) , le Aziende Internazionali hanno confezionato  milioni di dosi , che resteranno  probabilmente inutilizzabili , ma sicuramente più redditizie .

Vogliamo inoltre sottolineare che le dosi disponibili del siero , sono state fornite gratuitamente dalla Mapp, quindi anche in questa occasione dei piccoli “artigiani ” della ricerca medica , hanno battuto su ogni fronte i grandi Laboratori internazionali